Programmi di Gestione Pazienti e Software medici: l'importanza del Digitale nel Sistema Sanitario Europeo

La sanità ha bisogno dell’innovazione e del digitale. I software per la gestione dei pazienti hanno dimostrato la loro efficienza ed efficacia sia per le grandi strutture sia per i poliambulatori più piccoli. Non rappresentano più soltanto il futuro del settore, ma in molti Paesi europei anche il presente.

Per comprendere, dunque, quali sono i trend e gli obiettivi di sviluppo della sanità digitale in Europa e l’importanza dell’introduzione di programmi di gestione dei pazienti nel sistema sanitario, dobbiamo osservare i punti chiave di EU4Health, il Programma Europeo Salute 2021-2027.

Gestione dei pazienti e digitale: EU4Health, il Programma Europeo Sanità 2021-2027

Secondo i dati Eurostat, la percentuale della popolazione anziana (65+ anni) e molto anziana (80+ anni) nell’UE dovrebbe salire rispettivamente dal 17,4% del 2010 al 30,0% nel 2060 e dal 4,7% del 2010 al 12,1% nel 2060.

Qual è la naturale conseguenza di un processo del genere? Prima di tutto, l’aumento delle patologie croniche e, conseguentemente, l’innalzamento della spesa sanitaria. L’emergenza Covid-19 ha reso ancora più evidente questo trend e la necessità di introdurre elementi innovativi per poter garantire la tutela della salute di chi soffre di patologie croniche. 

Gli stessi medici e professionisti del settore hanno sottolineato come l’emergenza possa e debba diventare un’occasione di riflessione sulla distribuzione delle risorse. Descrivendo lo scenario della sanità post-Covid, il Forum Permanente sul Sistema Sanitario Nazionale ha posto l’accento sulla necessità di destinare risorse all’ammodernamento delle strutture e dei servizi offerti ai cittadini. Tra questi è esplicitamente citato il ricorso a programmi di gestione dei pazienti e alla telemedicina.

Le richieste del Forum Permanente sul SSN riguardano in particolare la situazione italiana, ma sono coerenti con il quadro europeo. Adottato in piena pandemia, nel 2021, il Programma Europeo Salute 2021-2027 identifica le priorità comuni a tutti i Paesi dell’Unione Europea distinguendole in quattro ambiti di intervento: 

  • prevenzione delle malattie;
  • preparazione alla crisi;
  • sistemi sanitari e personale sanitario;
  • digitale.

Tra gli obiettivi, si definisce chiaramente “potenziare i sistemi sanitari nazionali, attraverso un miglior utilizzo dei dati sanitari, lo sviluppo di strumenti e servizi digitali, la trasformazione digitale della sanità; migliorare l’accesso alle cure, sviluppare e implementare la legislazione sanitaria dell’Unione, i meccanismi decisionali basati sull’evidenza e il lavoro integrato tra i sistemi sanitari degli Stati Membri”.

L’Unione Europea indica nella digitalizzazione uno dei vettori di sviluppo della sanità e di coordinamento tra i Paesi membri. E lo fa inserendolo nel programma più ampio di sempre: EU4Health, infatti, prevede una dotazione pari a 5,3 miliardi di Euro che saranno destinati ai singoli Paesi dell’UE, ma anche alle organizzazioni sanitarie e alle ONG. Inoltre, è stata istituita un’agenzia ad hoc che si occupa dell’implementazione del programma: l’Agenzia esecutiva europea per la salute e il digitale (HaDEA), attiva dal 1° aprile 2021. 

È ancora presto per misurare l’impatto di questa iniziativa, ma sono già 23 i paesi membri dell’UE che hanno adottato strumenti e meccanismi coerenti con il programma europeo per favorire l’introduzione di innovazioni nella tutela della salute pubblica e nell’ambito della prevenzione. 

programma gestione pazienti sanità digitale

Un’azione concreta a sostegno dell’innovazione

Sono i promotori stessi di EU4Health a identificare in che modo il programma andrà a sostenere la ricerca e l’innovazione. È stabilita la stretta connessione tra questo programma e Horizon Europe, il principale piano della Commissione Europea dedicato alla ricerca, che ha al suo interno un cluster dedicato alla salute. Il ruolo del nuovo Programma, che si estende fino al 2027, è di favorire l’avanzamento della ricerca e stimolare la condivisione dei risultati in maniera tale che possano essere introdotti nella pratica clinica.

EU4Health e Horizon Europe, insieme, finanziano progetti di ricerca e innovazione su temi come:

  • la qualità della vita e un invecchiamento in buona salute;
  • i fattori legati alla salute sociale e ambientale;
  • le malattie rare e quelle “non comunicabili”, tra cui una parte rilevante è occupata dalla ricerca contro il cancro;
  • malattie infettive;
  • strumenti, tecnologie e soluzioni digitali per i sistemi sanitari.

Tra questi ultimi, uno spazio rilevante è quello dedicato ai programmi per la gestione dei pazienti. Vediamo perché. 

Software di Gestione Pazienti e Software Medici: perché è importante investire in sistemi digitali

La digitalizzazione della sanità è un ambito di azione molto ampio e sfaccettato che, come abbiamo visto, è una priorità di sviluppo essenziale per l’Unione Europea. Ciò si può tradurre nell’adozione di strumenti pratici che possono aiutare strutture sanitarie, poliambulatori e medici ad offrire un servizio migliore ai pazienti.

I software per la gestione dei pazienti, in particolare, sono piattaforme che sfruttano le caratteristiche delle tecnologie digitali per rendere più efficienti le attività correlate alla visita in sé e per sé. I programmi permettono, infatti, di automatizzare alcune azioni come la prenotazione, il pagamento della prestazione sanitaria, l’invio dei promemoria degli appuntamenti. Si tratta di mansioni che, senza un software, devono essere eseguite da una persona dedicata, o dal medico stesso, a scapito di tempo dedicato direttamente al paziente.

[banner_giponext]

Programmi che semplificano la complessità

Le strutture sanitarie sono organizzazioni caratterizzate da una grande complessità e da molteplicità di attori coinvolti quotidianamente. Il programma gestionale permette di semplificare i processi e aiutare le persone a collaborare, comunicare e condividere con più facilità le informazioni. 

Oggi i software di questo tipo sono semplici da usare e accessibili dal punto di vista dell’interfaccia e allo stesso tempo molto articolati. Grazie ai feedback delle strutture e dei professionisti che per primi hanno iniziato a utilizzarli, i programmi rispondono con precisione ai bisogni concreti delle strutture e vanno a supportare i medici nelle attività quotidiane, eliminando i colli di bottiglia e minimizzando gli errori.

Gli esempi sono molti. I software possono semplificare la gestione della cartella clinica elettronica, gestire in maniera automatizzata e razionale le prenotazioni e l’agenda dei professionisti sanitari, e si adattano a vari ambiti come pediatria, fisioterapia, medicina dello sport e psicoterapia, solo per elencarne alcuni.

Noi di GIPO, ad esempio, possiamo personalizzare il software sulla base dei bisogni e delle priorità del tuo centro medico in maniera tale che sia semplice introdurre il nuovo strumento digitale all’interno della routine quotidiana. 
Hai una struttura sanitaria e vuoi investire in sistemi digitali come Programmi di Gestione Pazienti, gestionali medici e software per la cartella clinica elettronica? Contatta GIPO e scopri i suoi servizi dedicati alle strutture mediche.